Immagine

Un racconto troppo breve

28 Lug

51jlUmHvtPL._AA258_PIkin4,BottomRight,-47,22_AA280_SH20_OU29_

Passione a Toronto: solo una notte – di Rebecca Dowl

Federica D’Ascani, questo il nome che si cela dietro lo pseudonimo di Rebecca Dowl, è una vecchia conoscenza di consessoaperto. Suo infatti il romanzo ‘L’inferno di Rebecca’, recensito da Xlater il 22 marzo.

Questo racconto si legge davvero bene. L’autrice ha doti di chiarezza e limpidezza in una scrittura tutt’altro che banale, di cui  aveva  dato prova con ‘L’inferno’.

La storia vede per protagonisti due professori di liceo la cui passione sboccia in quel di Toronto, durante una gita scolastica alla quale fanno da accompagnatori ad una delle loro classi. Dal racconto, però, emergono dettagli che fanno intuire un ‘prima’ tra i protagonisti, qui non  narrato. Ecco perché, a mio parere, il racconto meritava di essere più lungo e dettagliato, tale da sviscerare quei particolari sul legame tra i protagonisti : un legame che viene svelato al lettore, ma che non trova il perché della sua esistenza.

Ciò che dovrebbe fare un racconto erotico, a mio avviso, è eccitare il lettore e in questo l’autrice è bravissima. Io stessa ho perso la cognizione del tempo immedesimandomi nella lettura, senza momenti di noia.

Ritengo che D’Ascani sia un’autrice sottovalutata che meriterebbe più spazio, soprattutto attraverso i romanzi, nei quali riesce a dare il meglio. Per questo la invito a continuare a scrivere, perché la sua strada può solo essere in discesa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: